Semi di carote - antiche varietà

Semi di antiche varietà di carote rosse, gialle, bianche e viola. Il colore di una carota dipende dalla varietà, dal tipo di coltivazione e dal clima. Eppure, la carota giallo-arancione è diventata un classico nella maggior parte delle cucine. La carota selvatica al contrario ha radici bianche ed è originaria dell’area Mediterranea.
Nel 60 a.c., gli antichi Greci e Romani usarono le carote come piante medicinali. Oggi le carote selvatiche crescono nei fertili pascoli e nei campi incolti di tutta Europa. Probabilmente, le carote che si coltivano oggi sono il risultato di un incrocio tra la carota selvatica, detta anche carota nera, e la carota gigante.

Le specie gialle e rosso-viola sono originarie della Persia e arrivarono in Europa nel 12° secolo attraverso la Spagna. Anche le carote dunque fanno decisamente parte delle più antiche specie coltivate. Vengono raccolte solo le radici della pianta, che si mangiano crude, cotte, in conserva o se ne estrae il succo. In Europa, le carote sono la seconda specie più coltivata dopo i pomodori.



Articolo 1 - 19 di 19