Semi di alberi

Coltivare gli alberi a partire dai semi è certamente una pratica di giardinaggio piuttosto insolita rispetto all’acquisto in un vivaio. Acquistare dei semi può essere il modo più anticonvenzionale di coltivare il proprio albero, ma nel caso di diverse specie è molto utile perché permette di avere un maggiore controllo sulle modalità di crescita e sulla forma rispetto a quella che si avrebbe piantando degli alberi già cresciuti.



Articolo 1 - 16 di 16


I semi arborei possono essere di drupacee o di pomacee, ed entrambi spesso richiedono un pretrattamento speciale per germinare, poiché hanno un guscio duro e impermeabile. Inoltre, di solito è necessaria una stratificazione a freddo, in quanto i semi degli alberi rimangono dormienti in natura durante l'inverno prima di germogliare e spuntare l'anno successivo, a volte non prima dell'anno successivo.

Molti alberi autoctoni danno frutti commestibili, come il ciliegio selvatico, una forma selvatica del ciliegio dolce che produce frutti molto aromatici e gradevolmente amari, o il nespolo, i cui frutti erano spesso coltivati nel Medioevo. I frutti a guscio vengono solitamente raccolti dopo le gelate e utilizzati nella preparazione di marmellate o bevande alcoliche. Nel nostro assortimento puoi trovare anche semi di alberi tropicali.

Soprattutto gli alberi da frutta a guscio di tutte le varietà non innestati, gli arbusti e le piante da siepe possono essere coltivati molto bene a partire dai semi. Un'impiego molto speciale è la coltivazione dei bonsai. In linea di principio, tutti gli alberi e gli arbusti legnosi qui elencati sono adatti a questo scopo.