Cos'è e come fare un test germinazione: una breve guida

Capita a tutti: non hai bisogno di tutti i semi contenuti in una bustina in una volta sola e l'anno successivo ti chiedi se quei semi possano ancora germogliare? Alcuni produttori indicano sulle confezioni una sorta di data di scadenza. Questo fornisce una buona linea guida. Tuttavia, se desideri saperlo con esattezza, dovresti eseguire un test di germinazione.

I periodi migliori per il test di germinazione sono l'inverno e l'inizio della primavera. In genere non c'è molto da fare in giardino ed è opportuno sapere in primavera, al momento della semina, se i semi sono ancora capaci di germinare.

Per effettuare un test di germinazione sono necessari i seguenti strumenti:

  • Un vaso basso o un piatto piano.
  • Carta multistrato ben assorbente. L'ideale sarebbe un rotolo di carta da cucina.
  • Un sacchetto di plastica trasparente in cui inserire il vaso o, se ne hai già una, una mini-serra. Va bene anche la copertura con pellicola trasparente.
  • Un flacone spray con acqua
  • Semi da testare
  • Eventuale materiale per l'etichettatura

Come funziona il test di germinazione

  1. stendi dentro il tuo vaso o piatto la carta da cucina multistrato.
  2. Inumidisci la carta utilizzando il flacone spray fino a renderla molto umida ma, al tempo stesso, senza farla inzupparla.
  3. Prendi almeno 10 semi e spargili sulla carta umida. La quantità di semi dipende dal numero di semi contenuti nel sacchetto. Se ci sono più di 100 semi, testane una quantità maggiore. In ogni caso, è necessario contare quanti ne stai testando.
  4. Se desideri testare diverse varietà, ti consigliamo di separare bene i semi l'uno dall'altro e, soprattutto, di etichettare le varietà.
  5. Ora colloca l'intero vaso nella mini-serra o in un sacchetto di plastica o coprilo con pellicola trasparente. In quest'ultimo caso, con uno stuzzicadenti pratica alcuni piccoli fori nella pellicola per evitare che i semi ammuffiscano.
  6. Posiziona la piccola "incubatrice" in un luogo il più possibile luminoso e generalmente caldo. A questo punto, è molto utile conoscere i requisiti di semina della varietà, come la temperatura ottimale di germinazione o la quantità di luce di cui i semi hanno bisogno per germinare. Cerca di creare le condizioni più adatte per il tuo test di germinazione.
  7. Adesso è il momento di aspettare ed essere pazienti. A volte sulla confezione dei semi si trovano informazioni sul periodo di germinazione. La maggior parte dei semi germina nel giro di pochi giorni o tre settimane. Controlla spesso l'umidità ogni. La carta non dovrebbe mai asciugarsi e potrebbe essere necessario inumidirla nuovamente.
  8. Al più tardi dopo tre settimane o dopo che è trascorso il periodo di germinazione specificato, conta quanti semi sono germogliati e calcola la percentuale rispetto al numero totale di semi utilizzati.

Come valutare il risultato del test di germinazione?

Se la capacità germinativa è superiore al 75%, puoi utilizzare i semi senza esitazione e piantarli seguendo le istruzioni riportate sulla bustina. Se la capacità germinativa è compresa tra il 50% e il 75%, puoi ancora utilizzare i semi, ma dovresti piantarli un po' più densamente perché non tutti germineranno. Se la capacità germinativa è inferiore al 50%, non vale più la pena procedere con la semina. Puoi comunque utilizzare questi semi come cibo per gli uccelli e renderli felici.